Gli obiettivi istituzionali

Il Comitato per le Pari Opportunità è stato istituito, nel marzo del 2006, in seno al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Campobasso, in applicazione della legge n. 125/91.
 
Il C.P.O. è stato fondato con la finalità specifica di promuovere la rimozione dei comportamenti discriminatori ed ogni altro ostacolo che limiti di fatto l’uguaglianza delle donne nella professione forense.
 
La sua composizione è intenzionalmente mista nel genere di appartenenza dei Componenti, al preciso scopo di consentire l’apertura di un dialogo permanente fra gli avvocati di entrambi i sessi e per favorire la concreta eliminazione di ogni disparità nell’ambito della categoria di appartenza.
 
Il Comitato, al fine di agire concretamente nella complessa realtà e di raggiungere effettivamente il proprio scopo istituzionale, si pone come obiettivo quello di diffondere la cultura delle pari opportunità, attraverso:
  • l’analisi e il monitoraggio della situazione delle donne avvocato e delle donne praticanti iscritte nell’Albo degli Avvocati di Campobasso e nel Registro dei Praticanti; - la diffusione delle informazioni sulle iniziative intraprese;
  • l’elaborazione di proposte atte a creare e favorire effettive condizioni di pari opportunità nell’accesso e nella crescita dell’attività professionale e coordinando le proprie iniziative con organismi analoghi operanti a livello istituzionale e/o territoriale;  
  • la proposizione al Consiglio dell’Ordine di iniziative demandate dalle leggi vigenti;
  • l’organizzazione di incontri con avvocati e praticanti;
  • l’informazione e la sensibilizzazione sulla necessità di promuovere le pari opportunità nella vita lavorativa e nella formazione; 
  • la verifica della corretta attuazione e dell’esito finale dei progetti elaborati dal Consiglio dell’Ordine;
  • l’elaborazione di codici di comportamento diretti a specificare regole di condotta conformi alla parità e ad individuare manifestazioni anche indirette di discriminazione;
  • la promozione dell’istituzione di Comitati per le Pari Opportunità presso gli altri Consigli dell’Ordine al fine di costituire una rete indispensabile tra i vari organismi che dovrà costituire valido supporto anche per le iniziative promosse dal Comitato Studi istituito presso il CNF ;
  • l’impulso ad una più equa e diretta partecipazione femminile nelle cariche e negli organismi direttivi nazionali e locali del CNF e dei singoli ordini, nonché delle istituzioni, associazioni e organismi dell’avvocatura; 
  • l’individuazione di forme di sostegno ed iniziative volte a promuovere la crescita professionale delle donne avvocato e la formazione di una cultura di rappresentanza femminile negli organi istituzionali e associativi anche tramite l’attuazione di riforme delle leggi e regolamenti che disciplinano l’ordinamento professionale.
Il Comitato è composto da sette membri, cinque eletti da tutti gli iscritti all’Albo e due designati dal Consiglio dell’Ordine.
 
Le elezioni dei componenti del Comitato si svolgono ogni due anni, unitamente a quelle dei Consiglieri dell’Ordine.