Le attivitą  poste in essere dal Comitato dalla sua costituzione

Dalla sua costituzione il Comitato ha intrapreso le seguenti iniziative:
 
A titolo esemplificativo pensiamo possa essere utile elencare le iniziative intraprese negli anni, volte a realizzare le diverse finalità del Comitato:
  • adesione all’invito di collaborare con la FIDAPA e con il giornale “Donna Come” a cui è stato inviato un articolo sulla condizione femminile redatto dall’avv. Maria Calabrese di concerto con l’avv. Cennamo;
  • apertura di uno sportello presso la sede della Consigliera di Parità allo scopo di fornire notizie – a titolo gratuito- sul gratuito patrocinio, in materia di diritto di famiglia a tutte le persone non abbienti assicurando la presenza, due giorni a settimana, di un componente del Comitato;
  • richiesta di esame, al fine di consentire eventuali deroghe, da parte del Consiglio dell’Ordine, delle singole situazioni delle praticanti avvocato impossibilitate ad assistere, a causa dello stato di gravidanza e puerperio, alle trenta udienze stabilite dal regolamento;
  • apertura di contatti e rapporti con altri Ordini Professionali perché costituissero al loro interno un comitato delle PP.OO.;
  • adesione al Comitato Interistituzionale d’iniziativa della Consigliera di Parità, con redazione di un codice di comportamento da sottoporre per l’approvazione a tutti gli Enti, Ordini e Associazioni, allo scopo di incidere su eventuali situazioni di mobbing;
  • adesione all’iniziativa del C.PP.OO Nazionale di costituire una associazione di avvocati, previa iscrizione, presso albo tenuto presso il Ministero delle PP.OO., che si costituiscano parte civile nei procedimenti contro le violenze e le discriminazioni a carico delle donne, dei deboli e dei diversi;
  • elaborazione di un questionario inviato alle colleghe avvocate iscritte all'albo del distretto della Corte d'Appello di Campobasso in forma telematica a mezzo internet - al fine di monitorare lo stato attuale e la condizione di lavoro delle donne che esercitano la professione forense;
  • attuazione della Convenzione con la Consigliera regionale di Parità per l’apertura dello Sportello antiviolenza;
  • organizzazione di convegni sul Mobbing e sulla violenza contro le Donne;